IL BENE NOSTRO, POTENZA E IL PATRIMONIO CULTURALE DA VALORIZZARE.

Featured

MERCOLEDI’ 19 GIUGNO 2019, ORE 18.00 presso la Libreria UBIK in via Pretoria 50/52 si terrà l’incontro-presentazione “IL BENE NOSTRO:  VALORIZZAZIONE E GESTIONE CIVICA DEI SITI CULTURALI  DI POTENZA”. Nel corso della serata, si terrà la presentazione del libro “Il bene nostro. Un impegno per il patrimonio culturale” di Giuliano Volpe -Professore ordinario di Archeologia-Dipartimento di Studi Umanistici, Università di Foggia, già Presidente del Consiglio Superiore per i beni culturali e paesaggistici del MIBACT.

Oltre la presenza autorevole del prof. Volpe,  interverranno  Luigi Catalani – Coordinatore Nazionale Wikimedia Italia, Nicola Masini- Ibam, Centro Nazionale Ricerche, Francesco Canestrini – Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Basilicata.

“Il tema della valorizzazione e gestione dei siti culturali della città, secondo un modello innovativo e aperto alle realtà associative, del terzo settore e imprenditoriali non è più rinviabile- sottolinea il nostro presidente Enzo Fierro. “Le tante iniziative fin qui prodotte dal civismo organizzato che rappresentiamo, hanno dimostrato che tutela e promozione sono parte comune di quella fruizione culturale che avvicina il cittadino a conoscere e amare la città, i suoi beni e il patrimonio architettonico che, fino a qualche anno fa, era sconosciuto ai più”.

La presenza del prof. Volpe è importante perché apre un dibattito anche a Potenza sulla possibilità di una gestione condivisa e partecipata del patrimonio culturale cittadino e sulle conseguenti opportunità di sviluppo.

Il bene Nostro invito

 

PROGETTARE IL PASSATO: I 100 ANNI DEL POTENZA CALCIO.

Featured

Il 2019 è un anno pieno di date importanti per la città sia dal punto di vista storico culturale che dal punto di vista sportivo.

Difatti, accanto alla ricorrenza del IX centenario della morte di Gerardo La Porta,  a cui diamo il nostro contributo con il Progetto de “Il Riccio Ritrovato” , ai cento anni dalla morte di Ruggero Leoncavallo che a Potenza visse alcuni anni componendo liriche e dando lezioni di piano a giovani musicisti, c’è un’altra importante ricorrenza alla quale dedichiamo le nostre attenzioni: i 100 anni della Fondazione del Potenza Calcio.

A tal pro,  in collaborazione con il Comune di Potenza e il Potenza Calcio, venerdì 5 Aprile presso la Sala dell’Arco di palazzo di Città, apriremo ufficialmente le attività del Centenario con l’iniziativa PROGETTARE IL PASSATO: I 100 ANNI DEL POTENZA CALCIO, all’interno della quale Mario Garramone presenterà in anteprima  il progetto dedicato intitolato “Cent’anni da leoni”.

Partendo dagli studi sullo stemma della nostra città, passando per la progettazione grafica dei materiali fino alla programmazione degli eventi del centenario, la presentazione  racconterà l’affascinante viaggio intrapreso lungo un secolo di storia calcistica potentina, da Alfredo Viviani ai giorni nostri, evidenziando la passione ed il lavoro del gruppo di professionisti che ha creato il Progetto dedicato a questa ricorrenza.

Nutrita la schiera dei partecipanti alla tavola rotonda che seguirà alla presentazione con il contributo di giornalisti, appassionati della storia del Potenza, cronisti sportivi e con i protagonisti dell’attuale avvincente stagione calcistica.

Tra questi il Presidente del Potenza Calcio Caiata e il calciatore italo-argentino Guaita. A portare i saluti del Comune capoluogo il primo cittadino Dario De Luca.

 

 

 

 

 

 

PASSEGGIATA URBANA NELLA GIORNATA DELLA POESIA.

Featured

Si terrà giovedì 21 marzo la Giornata Internazionale della Poesia che da Calciano muoverà verso Potenza, con un percorso di laboratori, reading e performance, interamente dedicato agli amanti di questa arte.

Alle ore 10,00 a Calciano ,presso la Villa Comunale avrà luogo la Cerimonia ufficiale di apertura della Giornata Internazionale della Poesia e saranno presenti tutti i referenti della rete progettuale e le autorità invitate, contemporaneamente sarà possibile accedere ai laboratori esperienziali o al baby parking (servizio a sostegno della genitorialità pensato per lasciare i bimbi in un ambiente ludico mentre i genitori partecipano alle escursioni/gite/tour esperenziali).

Alle ore 10,30 partirà il percorso poetico “Dal Poeta Nicola Scarano alla Fontana di Alpe”, con declamazioni di poesie a cura di cittadini, studenti, poeti e interpreti. Il cammino poetico farà tappa presso la casa natale del poeta Nicola Scarano di origini Calcianesi ma vissuto prevalentemente a Potenza dove ha operato nel mondo della scuola.

Ed è proprio partendo dalla poesia di questo scrittore che si dispiegherà il cammino poetico che dalle 16.00 muoverà da Calciano verso Potenza: sarà possibile prenotare il viaggio in corriera e vivere un’esperienza magica, con reading dedicati ai poeti lucani.

A Potenza la Carovana degli amanti della Poesia si ritroverà alle ore 18 a Largo Pedio e osserverà le seguenti soste con relative letture di poesie; via XX Settembre – Via C. Battisti con sosta davanti la piazza del Comune; Ripartenza da Piazza del Comune Verso Largo Pignatari con sosta a Largo Pignatari/Palazzo D’Errico con sosta; Ripartenza da Palazzo D’Errico verso via Basile con varie soste sulla “scalinata del pensiero” ed arrivo presso la sede del movimento WE Love Potenza dove terminerà il percorso.

L’iniziativa è aperta a tutti coloro che amano la poesia ed è strutturata con l’intento di instaurare un clima di coinvolgimento di tutte le persone interessate che potranno promuovere la presentazione di libri e lettura di poesie durante questo itinerario.

Successivamente i referenti e le Autorità presenti presenteranno e daranno il via all’apertura ufficiale del I° concorso nazionale di Poesia “Emozioni Lucane” con il premio Speciale intitolato a “MANGO” un percorso che terminerà con altri eventi sulla poesia agli inizi di Giugno.

L’evento, che nasce nell’ambito della Giornata Internazionale della Poesia istituita dall’Unesco nel 1999, vedrà la partecipazione di Unesco Giovani, Rete Identità Educanti al Contemporaneo (Fsc Regione Basilicata – Ass. SMDR Onlus – Comune di Calciano -Comune di Oliveto Lucano- Comune di Salandra – Ass. Ipazia)- CSV Basilicata, Comune di Potenza e We Love Potenza.

Per informazioni è possibile contattare i numeri 3274651188 – 3475306213.

 

LA BASILICATA E’ UNA TERRA PER GIOVANI ? E POTENZA ?

Featured

Venerdì 15 marzo con grande piacere ospiteremo per la prima volta a Potenza i giovani di “Generazione Lucana” per presentare il rapporto sulle politiche giovanili in Basilicata.

Un dossier che si propone di portare una nuova stagione di politiche giovanili in Basilicata, per rendere la nostra regione più a misura di giovani, in linea con le indicazioni della Commissione Europea per il periodo 2019-2027.

Un lavoro che ha visto la partecipazione di circa 400 giovani incontrati in 35 comuni diversi, il contributo di oltre 30 esperti che operano in Basilicata e in altri contesti per la crescita e la formazione giovanile.

Il lavoro di Generazione Lucana sta continuando anche attraverso l’ascolto dei giovani lucani fuori sede.

Uno sforzo comune per migliorare una situazione di totale assenza di proposte da parte delle Istituzioni. E’ la prima volta in Basilicata e in Italia che i giovani di un territorio si cimentano nella creazione di un progetto/programma d’azione per politiche giovanili. Il dossier si propone quale visione a lungo termine per rimettere al centro delle scelte politiche regionali (e nazionali) le politiche giovanili.

“Il tema dello spopolamento della città e dell’esodo verso altre Università e realtà produttive da parte dei nostri giovani- sottolinea il nostro Presidente Enzo Fierro- dovrebbe interrogare tutti e riempire l’agenda politica e amministrativa dei prossimi anni. Ne va dell’esistenza stessa della nostra città e della nostra regione. E’ per questo che, con grande piacere, ospitiamo il report sulle politiche giovanili realizzato da Generazione lucana che deve rappresentare uno stimolo per tutti a porre in essere rimedi e politiche concrete per trattenere i nostri giovani in città”.

La partecipazione al dibattito è aperta a tutti.

 

Tra scrittura e musica, “Faccia a Faccia” con Vito Lisi.

Featured

Prosegue l’iniziativa “Faccia a Faccia con” gli autori potentini voluto da We Love Potenza per valorizzare e diffondere la cultura cittadina e lucana in genere attraverso i suoi interpreti.

Il secondo appuntamento si terrà presso la nostra sede Mercoledì 6 marzo alle ore 18.30 con Vito Lisi che presenterà il suo libro “In sella ad una moto verso gli alunni del sole” per le edizioni Villani.

Oltre l’autore, noto cantante e musicista di livello nazionale, dopo i saluti del Presidente Enzo Fierro, interverranno alla serata Walter De Stradis Direttore di Controsenso, Franco Villani dell’omonima casa editrice, e i musicisti Toni Perris, Beppe e Enzo Gioioso che insieme allo stesso Lisi a fine serata intratterranno gli ospiti con delle  canzoni e ballate popolari.

Fra queste, visto il periodo di carnevale,  non mancherà un omaggio a Sarachella, maschera potentina a cui Vito Lisi ha intitolato un brano apposito.

POTENZA E IL SUO FUTURO, AL VIA LA CAMPAGNA ADESIONI 2019

Featured

Venerdì 15 Febbraio alle ore 18.30, in occasione dell’incontro “La città del futuro: idee e prospettive”, daremo il via ufficialmente alla campagna di adesioni per il 2019.

Per l’occasione abbiamo pensato, come nostra abitudine, di aprire un confronto anche con tutti coloro che, insieme a noi, ritengono fondamentale la partecipazione e la condivisione di idee e progettualità per il bene esclusivo della nostra città.

Pertanto, nel corso dell’incontro, non solo parleremo dei nostri progetti, degli obiettivi conseguiti, delle nostre iniziative da avanzare per il 2019 ma, sopratutto,  raccoglieremo gli spunti e i contributi da parte dei partecipanti con l’obiettivo di far fronte comune per la rinascita civica, economica e culturale di Potenza.

Se hai desiderio di intervenire con una proposta o un’idea prenota il tuo intervento scrivendoci una mail a [email protected] specificando nell’oggetto il tema scelto : Centro storico, periferie, turismo, associazionismo, sport, disagio, riqualificazione ecc.. .

Saremo ben lieti di ascoltarti. A Venerdi!

 

Potenza ha il suo Regolamento per i Beni comuni.

Featured

Ci abbiamo creduto fin da principio. Oggi finalmente possiamo parlare dell’inizio di una nuova era nei rapporti tra Comune e cittadini attivi.
Accogliamo infatti con grande piacere l’approvazione del Regolamento per i beni comuni da parte del Consiglio Comunale di Potenza.
Non possiamo che dirci soddisfatti e onorati del contributo fornito negli anni per il conseguimento di questo importante strumento legislativo a sostegno della cultura civica e della cittadinanza attiva.
Una vittoria di tutte le associazioni e i cittadini organizzati che, insieme a noi , hanno sancito l’avvio di una importante pagina nei rapporti tra Pubblica Amministrazione e cittadini.
Nei prossimi giorni , ci faremo promotori di un incontro pubblico per illustrare alla città i vantaggi e le modalità operative per accedere ai “patti di collaborazione”.
Nel frattempo è possibile scaricare il Regolamento approvato dal Consiglio.

PREMIATA L’AZIONE CIVICA DI WE LOVE POTENZA.

Featured

Approvazione del Regolamento sui Beni Comuni e Protocollo d’intesa tra Comune e Soprintendenza per la valorizzazione della Villa romana di Malvaccaro. Due notizie “STORICHE” per la città solo apparentemente slegate ma che invece , per noi, hanno entrambe la stessa radice poiché attengono al valore strategico e fondamentale della progettualità e dell’impegno culturale e  civico esercitato in città. Le due notizie, che salutiamo con grande soddisfazione, ripagano il grande impegno e l’azione di sensibilizzazione e valorizzazione prodotte IN QUESTI ANNI  da We Love Potenza e dai cittadini attivi.

D’ora in poi grazie al Regolamento, associazioni, comitati , cittadini organizzati potranno prendersi cura dei “Beni Comuni” in un quadro di regole che sancisce diritti e doveri delle parti. Uno strumento importantissimo che alimenta il senso di appartenenza alla comunità, che esalta e produce meccanismi virtuosi di gestione della cosa pubblica a vantaggio di tutti.

La Villa Romana la cui gestione ORA passa al Comune,  è uno dei beni comuni più importanti della città poiché contiene le radici e l’identità storica del nostro popolo.  Auspichiamo pertanto, un Patto di collaborazione per la gestione della villa che deve poter essere al centro di attività culturali, teatrali e archeologiche durante tutto l’anno.

Dalla Villa successivamente, bisognerà partire per la costituzione in tutta l’area (quasi sei ettari) di un Parco Archeologico Naturalistico come proposto.  Un Parco Archeologico che diverrebbe un importante attrattore turistico poiché si collocherebbe  tra le mete preferite dei visitatori che già frequentano itinerari storici e archeologici in Basilicata.

Si conclude pertanto, positivamente, un percorso iniziato anni fa con proposte e azioni di sensibilizzazione civica e promozione dei nostri beni culturali, condiviso e fatto proprio anche da altre realtà associative, dalle Commissioni Consiliari deputate -nel caso del Regolamento- a cui va il nostro ringraziamento per l’importante risultato conseguito.

Ora inizia la parte più bella e entusiasmante che concerne il coinvolgimento di tutta la città nell’ adozione di questo importante strumento e, nel contempo, una nuova stagione di protagonismo della comunità nel segno della responsabilità e della partecipazione civica per la cura , la tutela e la promozione di Potenza.

Noi ci siamo e continueremo ad esserci.

Auguri di Buone Feste a tutti.

Il Presidente

 

 

 

IL REGOLAMENTO SUI BENI COMUNI È REALTÀ.

Featured

Finalmente il Comune di Potenza sarebbe prossimo all’approvazione del Regolamento sui beni comuni, accogliendo, di fatto, la proposta che avevamo caldeggiato da diversi anni.

Nell’ ottica di dare concreta attuazione ad uno sviluppo, partecipato e responsabile, della nostra città il Regolamento sancisce la partecipazione attiva tra cittadini e Amministrazione Comunale per la cura, rigenerazione e gestione degli spazi urbani.

Da oggi, infatti, i singoli cittadini potranno adottare “beni materiali”, come aiuole ed edifici, o farsi promotori, con maggiore facilità, di “attività immateriali”, quali l’inclusione sociale e culturale, concordando con l’amministrazione tempi e modalità di gestione.

Tale Patto di collaborazione, dunque, avvia un percorso virtuoso tra cittadini mossi da un senso di orgoglio verso la propria città e l’amministrazione, naturalmente deputata alla cura della “res pulica”.

Davide Rispoli – Portavoce

Il Centro storico visto dai Commercianti. Ecco i risultati del Questionario.

Featured

Presentati mercoledi 14 novembre i risultati del QUESTIONARIO CENTRO STORICO BENE COMUNE  in una sala degli specchi alla presenza di commercianti, residenti, associazioni e consiglieri comunali.

In apertura dei lavori il Presidente Enzo Fierro, ha sintetizzato l’importanza di un progetto che veda tutti i soggetti deputati in campo e comunemente impegnati per il rilancio del centro storico. Centro storico Bene Comune racchiude anni di impegno e di esperienza sul campo e incrocia la proposta di definire un Regolamento sui Beni Comuni che, a dire anche dei consiglieri presenti Andretta e Morlino, sarà la vera “rivoluzione” nei rapporti tra amministrazione e cittadini impegnati in città.

“Il nostro intento- ha detto Fierro- è far partire una piattafoma civica che metta in rete Comune, commercianti, residenti e associazioni per il rilancio del  cuore antico della città , che parta dall’analisi dei bisogni diffusi ma che esalti anche le proposte e i contributi che tutti possono fornire”.

In particolare l’iniziativa rientra nelle attività di rilancio e di proposte di riqualificazione delle aree storico-culturali e produttive della città a cui da tempo il Movimento dedica impegno e progettualità. In particolare, “Centro storico Bene Comune”,  vuole rappresentare il primo banco di prova per una iniziativa di riappropriazione diffusa della città e di tutti quei beni che proprio perché nelle disponibilità di tutti, devono essere curati e salvaguardati dalla comunità nel suo insieme.

We Love Potenza intende rianimare quel senso di appartenenza e di “fare concreto”  che produce esempi virtuosi di partecipazione e di crescita condivisa della città. Un modo nuovo di guardare le cose attorno a noi, con VERO senso Civico, facendo avanzare il piacere di sporcarsi le mani insieme a chi a cuore la città, di consumare atti d’amore per i luoghi in cui viviamo.

Alessandra Spiniello , giovane Architetto che  ha guidato il gruppo di lavoro, ha passato in rassegna le risultanze del Questionario somministrato prima dell’estate ai commercianti. Dalla lettura dei dati sono emerse diverse criticità ma anche un buon numero di proposte in merito alla rivitalizzazione del centro storico, molte belle idee su come renderlo maggiormente attrattivo anche dal punto di vista del decoro urbano.

In sintesi , sono state evidenziate alcune necessità che i commercianti sentono come prioritarie per il rilancio del centro storico e che avvalorano la tesi del movimento poiché tutte mirate ad aumentare l’attratività del centro attraverso iniziative di recupero, valorizzazione e promozione dei presidi storici (Palazzi, Musei, Torre Guevara, Chiese, Via Romana ecc..) e culturali (Teatri, Cinema, Gallerie e centri culturali); Al  trasferimento in centro di presidi di servizio alla persona con uffici e sportelli dedicati  comunali, regionali , Università, altri Enti; Implementare e migliorare i trasporti e i collegamenti da e verso la periferia (collegamenti verticali e ponte attrezzato)

All’adozione di un Piano del Commercio che regolarizzi e tuteli la tipologia di attività da insediare in centro e la qualità dell’offerta all’utenza, fino alla possibilità di favorire accordi con proprietari dei locali sui canoni di locazione e far leva su agevolazioni fiscali (Imu, Tarsu, occupazione suolo pubblico).

Ultimo punto discusso è stato quello di Rendere accessibili a cooperative, associazioni e giovani, iniziative di progettazione, realizzazione e manutenzione di aree verdi, strade, piazze, edifici storici, nonché iniziative di gestione di contenitori vuoti (leggi proposta Palazzo d’Errico), iniziative di agopuntura urbana, riuso di ambienti abbandonati come anche organizzazione di eventi di formazione, cultura e inserimento sociale. Quest’ultimo punto rientra nelle proposte ufficializzate all’ Amministrazione Comunale nell’ambito del Regolamento per la gestione condivisa dei BENI COMUNI.

Il Movimento si rende disponibile a presentare nuovamente le risultanze del Questionario a coloro i quali ne faranno richiesta esplicita. Commercianti in primis. 

Accolta vieppiù con piacere, la richiesta di presentare i lavori del progetto presso le deputate Commissioni Consiliari del Comune.