Il Centro storico visto dai Commercianti. Ecco i risultati del Questionario.

Featured

Presentati mercoledi 14 novembre i risultati del QUESTIONARIO CENTRO STORICO BENE COMUNE  in una sala degli specchi alla presenza di commercianti, residenti, associazioni e consiglieri comunali.

In apertura dei lavori il Presidente Enzo Fierro, ha sintetizzato l’importanza di un progetto che veda tutti i soggetti deputati in campo e comunemente impegnati per il rilancio del centro storico. Centro storico Bene Comune racchiude anni di impegno e di esperienza sul campo e incrocia la proposta di definire un Regolamento sui Beni Comuni che, a dire anche dei consiglieri presenti Andretta e Morlino, sarà la vera “rivoluzione” nei rapporti tra amministrazione e cittadini impegnati in città.

“Il nostro intento- ha detto Fierro- è far partire una piattafoma civica che metta in rete Comune, commercianti, residenti e associazioni per il rilancio del  cuore antico della città , che parta dall’analisi dei bisogni diffusi ma che esalti anche le proposte e i contributi che tutti possono fornire”.

In particolare l’iniziativa rientra nelle attività di rilancio e di proposte di riqualificazione delle aree storico-culturali e produttive della città a cui da tempo il Movimento dedica impegno e progettualità. In particolare, “Centro storico Bene Comune”,  vuole rappresentare il primo banco di prova per una iniziativa di riappropriazione diffusa della città e di tutti quei beni che proprio perché nelle disponibilità di tutti, devono essere curati e salvaguardati dalla comunità nel suo insieme.

We Love Potenza intende rianimare quel senso di appartenenza e di “fare concreto”  che produce esempi virtuosi di partecipazione e di crescita condivisa della città. Un modo nuovo di guardare le cose attorno a noi, con VERO senso Civico, facendo avanzare il piacere di sporcarsi le mani insieme a chi a cuore la città, di consumare atti d’amore per i luoghi in cui viviamo.

Alessandra Spiniello , giovane Architetto che  ha guidato il gruppo di lavoro, ha passato in rassegna le risultanze del Questionario somministrato prima dell’estate ai commercianti. Dalla lettura dei dati sono emerse diverse criticità ma anche un buon numero di proposte in merito alla rivitalizzazione del centro storico, molte belle idee su come renderlo maggiormente attrattivo anche dal punto di vista del decoro urbano.

In sintesi , sono state evidenziate alcune necessità che i commercianti sentono come prioritarie per il rilancio del centro storico e che avvalorano la tesi del movimento poiché tutte mirate ad aumentare l’attratività del centro attraverso iniziative di recupero, valorizzazione e promozione dei presidi storici (Palazzi, Musei, Torre Guevara, Chiese, Via Romana ecc..) e culturali (Teatri, Cinema, Gallerie e centri culturali); Al  trasferimento in centro di presidi di servizio alla persona con uffici e sportelli dedicati  comunali, regionali , Università, altri Enti; Implementare e migliorare i trasporti e i collegamenti da e verso la periferia (collegamenti verticali e ponte attrezzato)

All’adozione di un Piano del Commercio che regolarizzi e tuteli la tipologia di attività da insediare in centro e la qualità dell’offerta all’utenza, fino alla possibilità di favorire accordi con proprietari dei locali sui canoni di locazione e far leva su agevolazioni fiscali (Imu, Tarsu, occupazione suolo pubblico).

Ultimo punto discusso è stato quello di Rendere accessibili a cooperative, associazioni e giovani, iniziative di progettazione, realizzazione e manutenzione di aree verdi, strade, piazze, edifici storici, nonché iniziative di gestione di contenitori vuoti (leggi proposta Palazzo d’Errico), iniziative di agopuntura urbana, riuso di ambienti abbandonati come anche organizzazione di eventi di formazione, cultura e inserimento sociale. Quest’ultimo punto rientra nelle proposte ufficializzate all’ Amministrazione Comunale nell’ambito del Regolamento per la gestione condivisa dei BENI COMUNI.

Il Movimento si rende disponibile a presentare nuovamente le risultanze del Questionario a coloro i quali ne faranno richiesta esplicita. Commercianti in primis. 

Accolta vieppiù con piacere, la richiesta di presentare i lavori del progetto presso le deputate Commissioni Consiliari del Comune.

 

 

Gallitello isola pedonale? Esprimi il tuo parere.

Featured

Gallitello è un’area della città con delle criticità ma anche con punti di forza e  opportunità da sfruttare.

Le potenzialità della zona sono tantissime se solo provassimo a fare rete e a comprendere l’importanza di azioni che possono renderla molto più attrattiva del momento.

Pensa ad esempio che:

  • è una delle poche zone pianeggianti di Potenza (e che quindi potrebbe essere comodamente percorsa a piedi),
  • è piena di negozi che possono soddisfare diverse esigenze
  • ha diversi spazi vuoti che potrebbero essere sfruttati come aree eventi, spettacoli all’aperto, mercatini dell’usato e tanto altro.

Proprio per fare emergere al meglio questi punti di forza vogliamo chiedere se anche per te Gallitello potrebbe  diventare un centro commerciale all’aperto come in altre città, ma periodico e temporaneo. Ti spieghiamo subito in cosa consiste la nostra visione:

Un centro commerciale all’aperto è una zona pedonale/ciclabile fornita di diversi servizi (parcheggi, navette, veicoli di emergenza e per disabili) e nella quale i clienti , provenienti anche da altre città, possono fare acquisti nei diversi negozi già presenti, passeggiare senza l’intralcio di veicoli a motore, godere dell’intrattenimento e delle aree di svago/ristoro messi a disposizione secondo modalità che i commercianti potranno organizzare, partendo dal caposaldo secondo il quale sono immediatamente realizzabili interventi di agopuntura urbana (ad es. murales o fioriere di quartiere disposte in spazi inutilizzati).

Ma sarebbe un’iniziativa periodica perché si ripeterebbe a cadenza regolare in un solo giorno della settimana e temporanea perché verrebbe organizzata in un periodo limitato di tempo (ad es. mesi estivi e autunnali per partire con l’esperimento).

Tutto questo viene da noi visto come punto di partenza per la riqualificazione della zona.

A tal fine pensiamo di proporre un Concorso di Idee per professionisti under 35  della città proprio per definire gli interventi progettuali volti al miglioramento complessivo della zona e proprio dopo aver ascoltato preliminarmente i bisogni reali dei cittadini.

Adesso, per farti esprimere al meglio su quest’idea e farne parte, abbiamo preparato un breve questionario che puoi compilare con le tue considerazioni.

Non vediamo l’ora di leggere le tue risposte!

Compila il Questionario e invia tutto a [email protected] oppure chiedici di incontrarci, verremo da te.

#QuestionarioGallitello (2)

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdqibistO8Wu-Im3jlLhYxZ-tCmIKtMNVCLTyTt974b_R2XyQ/viewform?usp=sf_link

 

 

 

Salviamo il centro storico di Potenza.

Featured

Il Centro storico ha tutte le potenzialità per rialzarsi e tornare a vivere.

Questa la sintesi emersa al termine dell’incontro con commercianti, residenti , associazioni tenutosi venerdì 6 Aprile presso la sede di We Love Potenza.

All’inizio dei lavori il nostro Presidente Enzo Fierro, ha tenuto a ribadire che la questione del rilancio del centro riguarda tutti poiché trattasi di un bene Comune da tutelare, amare e conservare.

“Il centro deve tornare a essere attraente puntando su iniziative di recupero, valorizzazione e promozione dei presidi storici e culturali, sulla promozione della gastronomia locale e  delle strutture ricettive.  Da tutto questo trarrà beneficio anche la rete del Commercio che in questi giorni si sta riorganizzando egregiamente e che ci auguriamo vada oltre una semplice operazione di cartello”.

Ribadita, nei vari interventi, anche la necessità di trasferire in centro uffici e sportelli dedicati  comunali, regionali , Università e di altri Enti. Il tema dei contenitori vuoti rimane una delle questioni da affrontare con politiche adeguate e con una strategia di coinvolgimento dei privati.

Rivolto un invito anche alla Chiesa potentina per quanto attiene la possibilità di mettere a sistema i beni e i  locali di proprietà  in un percorso di valorizzazione culturale e turistica.

Evidenziata inoltre la necessità di rivedere il sistema dei trasporti e di rendere più agevole il parcheggio delle autovetture in centro.

Nel corso del dibattito è emersa comunque la volontà di fare rete e di partire anche dalle piccole cose , da piccoli  gesti di decoro urbano al rispetto dei luoghi, dalla semplice accoglienza dei visitatori/utenti alla possibilità di organizzare eventi e iniziative con il coinvolgimento dei giovani e dei commercianti.

Molto apprezzato il questionario redatto e distribuito dai giovani di We Love Potenza che , riproponiamo in questa pagina e che chiediamo di compilare e di restituirci o in sede o via mali a [email protected]

Nella sede del Movimento infine , nascerà un Laboratorio di tematiche urbane , storiche e culturali aperto a tutti, per affrontare le questioni emerse nella loro interezza e ipotizzare le varie azioni da porre in essere per un rilancio complessivo e duraturo del centro.

CentroStoricoBeneComune A4 (2)

Domani parte Centro Storico “Bene comune”.

Featured

Foto di G. Santagata

Venerdì 6 Aprile, con inizio alle ore 15.30 ospiteremo commercianti, residenti e associazioni per discutere insieme del rilancio del cuore antico di Potenza.

Al di là delle nostre proposte che sottoporremo all’inizio e che da tempo vedono il centro in cima ai nostri programmi, vorremmo provare a scrivere una nuova pagina insieme a tutti coloro che hanno a cuore il destino di questa importante zona della nostra città.

Per queste ragioni, nel corso dell’incontro, verrà somministrato ai partecipanti un questionario con il quale chiediamo di dettagliare le competenze, le visioni e le possibili azioni che si potrebbero mettere in pratica per il rilancio complessivo del centro.

Se non potrai essere dei nostri domani, scarica il Questionario e lascialo nella buca delle lettere della nostra sede oppure invialo a [email protected]

A presto!

CentroStoricoBeneComune A4 (2)

 

 

Centro storico e Gallitello insieme per il rilancio di Potenza.

Featured

Il rilancio di Potenza passa anche attraverso lo sviluppo e la crescita delle attività commerciali.

A tal pro, il centro storico (via Mazzini inclusa) e Gallitello , devono essere parte di una progettualità comune che ne esalti le specificità e le caratteristiche di ognuna. Il rilancio del centro non deve andare a svantaggio di Gallitello e viceversa.

Bisognerà lavorare per rendere complementari le due aree anche grazie ad un sistema di trasporti integrato (ponte attrezzato in primis).

Politiche di delocalizzazione, agevolazioni fiscali da parte del Comune, fitti calmierati da parte dei proprietari dei locali e delle abitazioni, rigenerazione e utilizzo culturale e tecnologico dei contenitori vuoti, volontà degli operatori a consorziarsi e a porre in essere strategie di marketing comuni, sono solo alcuni dei passaggi che possono risultare utili per il mantenimento e lo sviluppo delle attività nelle predette aree.

Nello specifico per il Centro storico proponiamo il progetto CENTRO STORICO BENE COMUNE  (leggi scheda allegata) e GALLITELLO OPEN  per il rilancio commerciale, la riqualificazione e la fruibilità di via del Gallitello.

Prossimamente la presentazione delle proposte.

CENTRO STORICOBC